La nostra storia

D-Hub nasce nel 2013 come esperienza di volontariato politico,
dal desiderio di un gruppo di operatrici sociali di sperimentare modelli di inserimento lavorativo che mettano al centro la persona, con i suoi talenti e i suoi desideri di realizzazione.
 
Il primo progetto è stato la lavorazione di scarti industriali e domestici in laboratori creativi, per permettere alle donne coinvolte di rinforzare abilitá e competenze cosí da ritracciare una traiettoria di lavoro, in un’ottica integrata: co-costruendo risposte generative a bisogni relazionali, abitativi, psicologici.

In 6 anni circa 40 donne hanno fatto un percorso di capacitazione con D-Hub e 18 hanno trovato impiego: il lavoro diventa uno strumento che le donne hanno per riscattarsi dalla violenza, dallo sfruttamento e da situazioni di svantaggio.

Dal 2016 l'inserimento lavorativo é integrato con varie attivitá di sviluppo di comunità,
come l’animazione del Giardino Nani, la Banca del Tessuto, nella convinzione che un quartiere dove i legami di vicinato sono forti, sia un quartiere dove si previene l’esclusione sociale e si favorisce l’inclusione.
dhub9_edited.jpg